preloading...

News

Chianti Classico Riserva 2018

CHIANTI CLASSICO RISERVA 2018

Dalla Conca D’Oro di Panzano in Chianti

 

Nella magnifica Conca d’Oro di Panzano in Chianti, tra le aree vitivinicole più vocate della Toscana, nasce il Chianti Classico Riserva di Gagliole. Questo nuovo, intrigante Sangiovese in purezza nasce con l’annata 2018 e racchiude in sé l’anima di Panzano in Chianti: densità tannica, equilibrio e purezza del frutto sono le caratteristiche principali che lo contraddistinguono, conferendo al vino una forte impronta territoriale.

 

Il vigneto da cui provengono le uve per il Chianti Classico Riserva è situato su un platò naturale a 450 metri di altitudine, esposto a sud-ovest. In questo vigneto sono stati impiantati nuovi cloni di Sangiovese i cui grappoli presentano acini piccoli con bucce molto spesse e resistenti, capaci di catturare ed impressionare ogni istante di luce delle miti giornate di settembre. Il terreno franco-argilloso, ricco in scheletro e costituito da percentuali omogenee di argilla, sabbia e limo permette alle piante di far crescere le radici in profondità e di nutrirsi al meglio durante tutto il ciclo vegetativo.

Il vino che nasce da questi vigneti è lo specchio diretto del celebre territorio di Panzano in Chianti; area vitivinicola da cui provengono vini cristallini e puri, che racchiudono in sé la complessità dei terreni locali, la brillantezza della luce del sole e la freschezza dei venti del mare che durante le lunghe giornate estive caratterizzano il microclima della Conca d’Oro.

 

Nel 2018 la ripresa vegetativa, dopo un inverno più caldo della media stagionale, è arrivata con un leggero anticipo, subendo poi uno stallo a causa delle basse temperature di marzo. In aprile il rialzo delle temperature ha favorito un veloce germogliamento, obbligandoci a gestire il nuovo manto fogliare con una potatura verde anticipata. La sfida più ardua è arrivata con le precipitazioni abbondanti di maggio, che hanno rischiato di destabilizzare l’equilibrio fitosanitario delle uve – minaccia che a Gagliole è stata arginata grazie a trattamenti repentini e mirati a basse dosi di rame coadiuvati da biostimolanti di origine vegetale.

 

L’estate ha riportato l’annata in equilibrio con calde giornate di sole, decisive per un positivo sviluppo del grappolo e dell’invaiatura. A Panzano in Chianti settembre è stato ventilato, caldo e con cieli tersi, i grappoli hanno così goduto a pieno degli ultimi raggi di sole del mese, raggiungendo un ottimo equilibrio polifenolico. Ottobre è iniziato con un repentino abbassamento termico che ha permesso di prolungare la maturazione delle uve destinate alla produzione del nostro Chianti Classico Riserva, fino al 10 di ottobre, giorno in cui sono state raccolte.

 

Le uve selezionate sono state vinificate in vasche di acciaio termo condizionate. Grazie alla grande qualità delle bucce, i tempi di macerazione sono stati prolungati fino a 30 giorni, per permettere al vino di poter estrarre tutti i componenti nobili dalle bucce in modo naturale e lento. Una volta svinati, i vini sono stati tenuti a contatto con le proprie fecce ed hanno svolto la fermentazione malolattica in serbatoi di acciaio. Successivamente hanno affinato per 10 mesi in piccoli fusti di rovere usati e una volta creato il Blend finale, il Chianti Classico Riserva ha continuato l’elevage in vasca di cemento naturale per altri 5 mesi, prima di essere messo in bottiglia.

 

Il Gagliole Chianti Classico Riserva veste un colore rosso rubino intenso, con riflessi violacei. Al naso presenta note di mora, mirtillo, violetta, sfumature di liquirizia ed erbe mediterranee e leggere note ematiche. Fin dal primo sorso sprigiona energia, coadiuvata dalla fittezza dei tannini morbidi e dall’acidità viva, che portano il finale a piacevoli sensazioni minerali che ricordano la grafite. È un vino che si può godere fin da subito, grazie all’equilibrio di tutte le componenti e alle caratteristiche fruttate tipiche di un vino giovane, ma è evidente la predisposizione all’invecchiamento, come tutti i grandi Chianti Classico Riserva.

 

Di Gagliole Chianti Classico Riserva 2018 sono state prodotte 5.000 bottiglie.

***

La famiglia Bär-Bettschart, nazionalità svizzera e anima cosmopolita, fa parte di quella avanguardia di stranieri folgorati dalla bellezza del Chianti Classico che hanno deciso di fermarsi qua e creare un vino che parlasse di questi luoghi e della loro atmosfera. Nasce così nel 1990 l’azienda vitivinicola Gagliole che oggi si suddivide in due corpi distinti di vigneti. Uno situato nella Conca d’Oro di Panzano in Chianti da dove provengono le uve per i due IGT Gagliole e Pecchia e per il Chianti Classico Rubiolo. Il secondo a Castellina in Chianti dove, su antichi terrazzamenti di una bellezza mozzafiato, viene raccolta l’uva per il Chianti Classico Gallule, un Sangiovese in purezza. In totale l’azienda può contare su 50 ettari di proprietà di cui circa 20 vitati e 16 destinati ad uliveti. Oltre alla produzione di eleganti vini e di olio extra vergine di oliva, la famiglia Bär-Bettschart ha creato a Panzano in Chianti un accogliente luxury bed & breakfast, La Valletta.

 

-
Copyright 2016 - GAGLIOLE SOCIETÀ AGRICOLA INC.
- Privacy Policy - Informativa ex art. 35 del DL n. 34 del 30 aprile 2019